Organismo Paritetico Intersettoriale
Ente Bilaterale Nazionale

SICUREZZA: ON-LINE GLI OPEN DATA INAIL

Data: 1/03/18 News

La sicurezza sul lavoro è un argomento di grande attualità. Gli enti preposti lanciano l’allarme sensibilizzando costantemente aziende e lavoratori, puntando alla creazione di un’azione di comunicazione amplificata. Questo a fronte delle statistiche che ogni anno dimostrano quanto si dovrebbe migliorare sulla tematica della sicurezza. “La sicurezza sul lavoro deve diventare un modus operandi”.

Le statistiche sono sì numeri, ma anche lo specchio di una insicurezza che viaggia da nord a sud.

Si ufficializza che nella sezione “open data” del sito INAIL, sono stati pubblicati i dati relative alle denunce di infortunio e malattia professionale presentate all’istituto nel mese di gennaio.

Pur trattandosi di numeri provvisori, (per darne la certezza bisognerà attendere la conclusione dell’iter amministrativo e sanitario relativo ad ogni denuncia), si rilevano ancora denunce di infortunio da parte dei lavoratori, pari a 41.717(-11,3%).

I numeri rilevano un leggero calo rispetto a gennaio 2017, probabilmente dovuto al decremento dei casi avvenuti in itinere, cioè nel tragitto casa-lavoro e viceversa (-33,4%), e agli infortuni occorsi in occasione di lavoro (-7,4%).

La nota dolente è che i numeri delle denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale, purtroppo non diminuiscono di molto. Nel nostro paese, come la cronaca dalle tinte nere conferma, le Storie che portano spesso alla morte uomini e donne sul lavoro sconvolgono l’opinione pubblica.

A gennaio 2018 sono state presentate all’istituto INAIL 67 denunce, due in meno rispetto alle 69 del gennaio 2017 (-2,9%).

La divisione per genere riporta: I casi mortali delle lavoratrici, nel primo mese del 2018, risultano in calo da 15 a 9 (-40,0%), mentre tra i lavoratori sono stati denunciati quattro decessi in più, da 54 a 58 (+7,4%).

Non mancano le denunce per malattia professionale. La diminuzione del 2017 è stato un falso allarme, ora le denunce protocollate dall’INAIL nel gennaio 2018, sono state 4.712, oltre 600 in più rispetto allo stesso mese del 2017(+14,8%).

Le patologie più diffuse riguardano: il sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo, quelle del sistema nervoso e dell’orecchio. Queste continuano a rappresentare le prime tre malattie professionali denunciate.

Gli enti preposti chiedono attenzione, rispetto delle procedure e delle regole vigenti. L’obiettivo dovrà essere quello di diminuire i rischi per migliorare la fotografia dei numeri ancora allarmanti. L’unica strada praticabile è quella della prevenzione che passa dalla formazione e dal rispetto per se stessi ed il prossimo.

 

 


Tags:

Condividi sui social:   

Sede Nazionale: Viale dell'Arte,38 - 00144 Roma
- Privacy Policy - Cookie Policy