Organismo Paritetico Intersettoriale
Ente Bilaterale Nazionale

INAIL: I NUMERI DEL PRIMO TRIMESTRE 2018 SU INFORTUNI MORTALI E MALATTIE PROFESSIONALI.

Data: 18/04/2018 News

Nella sezione Open Data del sito Inail sono disponibili i dati analitici del primo trimestre del 2018 relativi alle denunce di infortunio con esito mortale e di malattia professionale presentate all’istituto entro il mese di marzo. Si tratta però di dati provvisori.

Il primo trimestre del 2018 mostra una realtà ancora precaria di sicurezza nonostante i dati siano provvisori. Per accertare l’effettivo aumento o diminuzione dei casi bisognerà attendere il consolidamento dei dati dell’intero anno 2018 con la conclusione dell’iter amministrativo e sanitario relativo a ogni denuncia. Eppure si manifestano aumenti non indifferenti.

Denunce di infortunio con esito mortale

I primi mesi del 2018 hanno “visualizzato” un aumento di incidenti mortali avvenuti in itinere, ovvero nel tragitto di andata e ritorno tra la casa e il posto di lavoro(da 43 a 67). Quelli occorsi in occasione di lavoro invece sono due in meno (da 147 a 145). Si evincono comunque tra gennaio e marzo 22 denunce sul lavoro in più rispetto ai primi tre mesi del 2017, da 190 a 212 (+ 11,6%).

Le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentano un incremento e una disparità fra generi. L’aumento, rilevato nei primi tre mesi del 2017 e del 2018, è legato principalmente alla componente maschile, i cui casi mortali sono aumentati da 160 a 180. Mentre per le donne si registra un aumento di soli 2 casi, da 30 a 32 decessi.

L’analisi condotta dall’Istituto, rileva in entrambi i periodi 2017-2018 una differenziazione generazionale: una morte su due ha coinvolto lavoratori di età compresa tra i 50 e i 64 anni(+35%). Diminuiscono invece le denunce per i lavoratori fino a 34 anni(da 32 a 25 casi) e per quelli tra i 45 e i 49 anni(da 26 a 17).

Denunce di Malattia professionale

Nonostante nel corso del 2017 si siano registrate diminuzioni per le denunce di malattia professionale, nei primi tre mesi del 2018 aumentano le denunce protocollate dall’INAIL.

L’aumento di denunce di malattia professionale interessa tutti i comparti: nell’industria e servizi c’è un incremento del 4,3%(da 12.217 a 12.746),in Agricoltura del 10,6% (da 2.874 a 3.179) e nel Conto Stato del 27,6% (da 156 a 199).

Le patologie più diffuse

Le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo, insieme a quelle del sistema nervoso e dell’orecchio, continuano a rappresentare le prime malattie professionali denunciate. Si rilevano in genere 670 casi in più per i lavoratori(da 11.165 a 11.835) e 207 in più per le lavoratrici (da 4.082 a 4.289).

 


Tags:

Condividi sui social:   

Sede Nazionale: Viale dell'Arte,38 - 00144 Roma
- Privacy Policy - Cookie Policy